La mia esperienza da sommelier al Festival del Franciacorta

22 Maggio 2017 - Evento Franciacorta 10Eccomi a parlare della seconda tappa italiana del Festival del Franciacorta che quest’anno si è svolto a Pesaro, nella suggestiva cornice di Villa Cattani Stuart.
Una location meravigliosa, un evento davvero ben curato, ottimi vini (ovviamente!!) e, fortunatamente, anche splendide condizioni meteorologiche: queste sono state le premesse per un successo davvero considerevole.
Centinaia di appassionati, curiosi, addetti ai lavori ed organi di stampa, infatti, hanno animato questo lungo pomeriggio (dalle 16:00 alle 21:00 inoltrate) di seminari e degustazioni.

Avrei dovuto partecipare con accredito stampa, ma l’inaspettata e piacevolissima chiamata da parte del Gruppo di Servizio AIS di Ancona mi ha portato “dall’altro lato della barricata”…e così, dopo quasi due anni dall’ultimo servizio svolto in Italia, ho indossato nuovamente gli abiti “da lavoro” e dato il meglio di me per parlare della Cantina Uberti e dei suoi vini in degustazione.

E’, infatti, questa l’azienda che mi è stata assegnata e il cui banco di degustazione ho presidiato con piacere ed anche una certa soddisfazione, dato che sono stati in molti a “farmi i complimenti” (tra cui anche l’inviato del Resto del Carlino), a dirmi che i prodotti di questa cantina sono stati i migliori di quelli in degustazione oppure a concludere il proprio giro, ritornando per un secondo assaggio in grado di farli accomiatare con “la bocca buona”…

22 Maggio 2017 - Evento Franciacorta 6

Per me è stata anche l’occasione per incontrare alcuni colleghi che non vedevo da prima della mia partenza per il mio anno e mezzo norvegese e per conoscere i titolari della Cantina Uberti, assaggiare il loro Extra Brut Francesco I e il loro Saten Magnificentia, millesimo 2011.

Ho, inoltre, avuto il piacere di scambiare quattro parole con il mio “vicino di banco”: il titolare della Tenuta Montedelma, che mi ha anche gentilmente omaggiato di una bottiglia, che aprirò in un’occasione speciale.

22 Maggio 2017 - Evento Franciacorta 4Mi sono anche divertito osservando, col passare del tempo, gli effetti dell’alcol sulle persone…in particolare ho dovuto interagire con “personaggi” che mi hanno fatto anche un po’ sorridere: dal “cumenda” che cerca di fare l’esperto per far colpo su una donna (non italiana), notevolmente più giovane di lui, alla sommelier che si presenta in divisa di rappresentanza e sentenzia che la bottiglia ha probabilmente un qualche difetto (quando non è assolutamente così), fino all’esperto di storia che non perde l’occasione per sfoggiare la propria erudizione, in un contesto non propriamente adatto… C’è anche il fenomeno di turno che vuole mettere in discussione i nomi delle etichette, cercando di innescare inutili diatribe, quando ormai anche l’ultima bottiglia è giunta agli sgoccioli…

22 Maggio 2017 - Evento Franciacorta 2

Insomma, un panorama umano davvero eterogeneo, così come estremamente varie possono essere le sensazioni che le bollicine sono in grado di trasmettere…

Così apparentemente simili tra loro, almeno per quanto riguarda il metodo di produzione, ma così grandemente differenti una volta nel bicchiere.

Un pomeriggio di studio, approfondimento, degustazioni e confronto (senza prendersi eccessivamente sul serio) che mi auguro possa ripetersi quanto prima e divenire appuntamento fisso nella nostra Regione.

Only Wine Festival 2017 – Città di Castello

22 E 23 APRILE 2017, CITTA’ DI CASTELLO (PG): ONLY WINE FESTIVAL 2017

Neanche il tempo di archiviare il Vinitaly che già un altro evento importante sul mondo del Vino bussa alle porte: la quarta edizione dell’Only Wine Festival.

Only-Wine-Festival-2017-Città-di-Castello

Organizzato da Fiera Show in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier e patrocinato dal Ministero delle Politiche Agricole, la mostra mercato si terrà nel Centro Storico di Città di Castello, in provincia di Perugia, questo weekend: 22 e 23 Aprile 2017.

Only Wine Festival si propone come il Salone Nazionale dei Giovani Produttori e delle piccole Cantine: più di 100 piccole cantine gestite da produttori “under 40”, esporranno, faranno degustare e venderanno il meglio della propria produzione.

A differenza del Vinitaly, infatti, in questo tipo di evento sarà anche possibile acquistare singole bottiglie (oltre 350 le etichette disponibili!!).

Ecco l’elenco completo delle cantine selezionate dall’Associazione Italiana Sommelier per l’evento:

A seguire, invece, l’elenco delle Cantine Ospiti:

A questo link , invece, l’intero programma della manifestazione.

onlywinefestival2017L’edizione di quest’anno si preannuncia particolarmente interessante per tutte le attività proposte: oltre alle degustazioni libere (sia di vino che di birre), infatti, vi saranno anche degustazioni guidate e minicorsi della durata di mezz’ora.

L’ingresso ad Only Wine Festival è gratuito, ma, per poter degustare i vini o le birre presenti è necessario acquistare un ticket, il cui prezzo varia a seconda del tipo di esperienza prescelta: con un ticket da 15 Euro (acquistabile cliccando qui) si ha diritto a 5 degustazioni libere presso i banchi di assaggio delle cantine + 1 Trentodoc + 1 only Wine International con compreso calice e porta bicchiere.

E’ possibile scaricare una degustazione omaggio, cliccando qui.

Only Wine Festival 2017, Città di CastelloPresente anche una sezione dedicata alle birre artigianali presso l’area Only Beer. Acquistando un ticket da 10 euro si ha diritto a 5 degustazioni assieme ad un calice ed al portabicchiere.

L’ospite d’eccezione di Only Wine Festival 2017 è l’Istituto Trento DOC, con oltre 43 etichette del famoso Spumante di Montagna nelle varianti Bianco, Rosato, Brut, Millesimato e Riserva, che sarà possibile assaggiare presso l’Area Trento DOC.

Only-Wine-Festival-2017-Città-Castello-PGSi parlerà molto di riconoscibilità enologica e comunicazione con gli Speed Wine: corsi di avvicinamento alla degustazione della durata di mezz’ora. Si potranno, così, apprendere le regole fondamentali per una corretta e piacevole degustazione.

Interessanti ed utilissimi tour, inoltre, guidati sempre da sommelier AIS e riservati a piccoli gruppi, permetteranno di andare alla scoperta delle eccellenze regionali e degli abbinamenti migliori.

All’interno di Only Wine Festival quest’anno anche una sezione speciale dedicata al Whisky Club Italia: l’Only Whisky. Qui si terranno anche alcuni Master per la guida alle degustazioni dei migliori Whisky del Mondo. Cliccando qui puoi visualizzare lo specifico programma.

Only wine festival murales

Sigari, degustazioni guidate dai migliori Sommelier del Mondo (Luca Martini, miglior Sommelier del Mondo, Maurizio Dante Filippi, miglior Sommelier d’Italia in carica e Andrea Galanti, migliore Sommelier d’Italia 2015), vendite di vini per beneficenza, una mostra di pittura ed una sezione dedicata agli Champagne, ai vini della Borgogna, della Mosella e della Spagna (presso l’Only Wine International) sono le altre chicche che renderanno questo weekend davvero speciale.

In particolare sabato 22 aprile si terrà l’esclusiva cena-degustazione Only Wine Excellence: Luca Martini racconterà i cinque vini della selezione Only Wine International assieme allo Chef Hirohiko Shoda, che, invece, preparerà straordinari piatti in abbinamento.

In conclusione, dunque, riassumiamo i punti principali di questa IV edizione:

  • Dove??
    Palazzo Bufalini, piazza Matteotti 2, 06012 Città di Castello (Pg).
  • Quando??
    Sabato 22 Aprile: 12:00 – 23:00 | Domenica 23 Aprile: 11:00 – 22:00

Per ulteriori informazioni:
+39 389 127 68 72
email: info@onlywinefestival.it
www.onlywinefestival.it 

Se non abitate troppo lontani, vi consiglio di farci un salto. Io stesso ci proverò perché mi sembra davvero molto ben organizzata ed interessante.

21.04.2017 – Convegno “Vino e Vigne Biologiche” (Ancona)

Il tema del biologico è sempre più d’attualità anche nel comparto vitivinicolo, per questo l’Associazione Italiana Sommelier ha pensato di parlarne in un incontro con esperti che ne illustreranno alcuni aspetti fondamentali.

Tecniche Biologiche in Vigna ed in cantina
La tavola rotonda si terrà venerdì 21 aprile dalle ore 15:00, all’Università Politecnica delle Marche, Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali, presso l’aula azzurra.

Chiunque fosse interessato a questi temi è invitato a partecipare.

21 maggio 2016: Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio

13092080_1042455189174661_6813904443396813219_n

Torna uno degli eventi più interessanti del panorama culturale enogostronomico italiano.

In ogni regione italiana l’Associazione Italiana Sommelier celebrerà il 21 maggio la Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio, in collaborazione con MIPAAF, MIBACT e RAI

Venti siti, distribuiti in tutte le regioni e legati alla storia del vino e dell’olio, con relatori, ospiti, sommelier e pubblico, che si attende numeroso in una giornata dedicata a due dei protagonisti del made in Italy, vino e olio, con approfondimenti sugli aspetti storici e culturali a loro connessi. I tecnici del Dipartimento di Controllo Qualità e Repressione Frodi del Ministero delle Politiche Agricole illustreranno il tema portante di questa edizione: l’etichettatura, un aspetto di estrema attualità alla luce delle recenti disposizioni comunitarie, della crescente attenzione posta a favorire una scelta corretta e consapevole da parte dei consumatori e della possibilità per i produttori di esprimere il proprio impegno verso una produzione di qualità.

I siti che ospiteranno la Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio sono tutti di grande prestigio e valore culturale, indissolubilmente legati alla storia del vino e dell’olio. Dalla Villa Medicea di Poggio a Caiano in Toscana a Palazzo Pallavicini a Roma, di fronte al Quirinale, dalla Valle dei Templi di Agrigento all’antica Luni in Liguria, solo per citare alcuni dei luoghi dove, nel corso dei secoli, si sono stilati disciplinari, affinate le tecniche di produzione o gestiti commerci di vino e olio.

Durante la Giornata, dopo il tema comune affrontato dai funzionari del MIPAAF sull’etichettatura, saranno raccontate le vicende che hanno legato ogni sito a vino e olio, in alcuni casi con la possibilità di allargare lo sguardo verso antichi vigneti e uliveti, o di scoprire architetture e manufatti di pregio. Visite guidate, anche attraverso percorsi generalmente preclusi al pubblico, completeranno il carattere divulgativo della giornata, accrescendone il valore culturale e promozionale.

I sommelier AIS a margine di ogni evento proporranno un altro percorso guidato, questa volta organolettico, tra i vini e gli oli di eccellenza di ogni regione d’Italia, raccontando i colori, i profumi e i sapori di ogni territorio.

Ecco l’elenco completo di tutti i siti in cui si svolgerà la manifestazione:

immagine