Cerano Cerasuolo – Az. Pietrantonj

Data degustazione: 28 dicembre 2014
Vino: Cerano – Cerasuolo d’Abruzzo DOC Superiore

Azienda: Italo Pietrantonj

Titolo alcolometrico: 13,5° alc.
Annata: 2013

IMG_3315 IMG_3317

Esame visivo:

– Limpidezza: brillante,
– Colore: rosso cerasuolo intenso,
– Consistenza: consistente.

Esame olfattivo:

– Intensità: intenso,
– Complessità: abbastanza complesso,
– Qualità:  fine,
– Descrittori: fruttato (ribes, ciliegia leggermente sotto spirito), leggermente etereo, floreale.

Esame gusto olfattivo:

– Zuccheri: secco,
– Alcoli: caldo,
– Polialcoli: morbido,
– Struttura/Corpo: di corpo,
– Acidità: fresco,
– Tannicità: abbastanza tannico,
– Sostanze minerali: sapido,
– Equilibrio: equilibrato
– Intensità: intenso,
– Persistenza: persistente,
– Qualità: abbastanza fine,
– Osservazioni: cantina in crescita, con questo prodotto ci regala uno di quei vini il cui colore può illudere… Potenza, struttura ed alcolicità importanti, mascherati da un cerasuolo che lascerebbe pensare ad un vino dalla beva più “facile”.
Buona la coerenza tra naso e bocca. Ottimo con tagliatelle al ragù di carne, fegatini, arrosto di agnello…
Da valutare l’evoluzione di questa annata nel tempo.

IMG_3314

Considerazioni finali:

– Stato evolutivo: pronto/maturo,
– Armonia: abbastanza armonico.
– Mio voto in centesimi: 83

FullSizeRender IMG_3318

Annunci

Malvasia – Az. Italo Pietrantonj

Data degustazione: 8 maggio 2014
Vino: Malvasia – IGT Terre Aquilane

Azienda: Italo Pietrantonj (Vittorito, AQ)

Titolo alcolometrico: 13° alc.

Annata: 2012

Malvaia Pietrantonj - fronte Malvaia Pietrantonj - retro

Esame visivo:

– Limpidezza: limpido,
– Colore: giallo paglierino,
– Consistenza: consistente.

Esame olfattivo:

– Intensità: abbastanza intenso,
– Complessità: abbastanza complesso,
– Qualità:  fine,
– Descrittori: fruttato e floreale (glicine, mandorla).

Esame gusto olfattivo:

– Zuccheri: secco,
– Alcoli: caldo,
– Polialcoli: abbastanza morbido,
– Struttura/Corpo: di corpo,
– Acidità: fresco,
– Tannicità: assente,
– Sostanze minerali: sapido,
– Equilibrio: equilibrato
– Intensità: intenso,
– Persistenza: abbastanza persistente,
– Qualità: fine,
– Osservazioni: a due anni dalla vendemmia, il vino presenta ancora un bel colore vivace, con un naso interessante sia per intensità che per complessità, pur senza voler stupire. In bocca ritorna un leggero sentore ammandorlato, supportato da un’alcolicità importante. Un vino che può reggere piatti di complessità differente.

Considerazioni finali:

– Stato evolutivo: pronto/maturo,
– Armonia:  abbastanza armonico,
– Abbinamenti: stuzzicheria da aperitivo, antipasti e primi piatti a base di pesce. Io l’ho provato con una padellata di scampi ripieni, cotti nello stesso vino.
– Mio voto in centesimi: 79

abbinamento