Antonio Centocanti nuovo presidente IMT

ISTITUTO MARCHIGIANO DI TUTELA VINI: ANTONIO CENTOCANTI ELETTO PRESIDENTE DEL CONSORZIO

Antonio Centocanti

È Antonio Centocanti, presidente della Cantine Belisario Soc. Coop. Srl, il nuovo presidente dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini (Imt), consorzio diretto da Alberto Mazzoni che rappresenta l’82% dell’export vinicolo delle Marche. Nato a Cerreto d’Esi, classe 1955, Centocanti che succede a Gianfranco Garofoli, è stato eletto all’unanimità dal neo consiglio di amministrazione del maxiconsorzio che conta circa 700 soci e 16 denominazioni tutelate. Ad affiancarlo, i nuovi vicepresidenti Michele Bernetti (Umani Ronchi) e Doriano Marchetti (Moncaro).

Le Marche del vino – ha detto il nuovo presidente di Imt, Centocanti – hanno raggiunto un buon livello sul fronte della notorietà e della qualità dei prodotti ormai apprezzati a livello internazionale, Verdicchio in primis. Ora occorre fare il salto di qualità. Obiettivo del prossimo triennio sarà perciò consolidare l’immagine e le posizioni conquistate dai vini marchigiani sul mercato interno ma soprattutto rafforzare la nostra presenza sui mercati esteri attraverso azioni promozionali mirate e incoming sul territorio. Una direzione questa – ha concluso Centocanti – ampiamente condivisa dalla nostra base associativa”.

(Intercom – Ufficio stampa IMT, Ilaria Koeppen)

Cala il sipario sulla IX edizione di “Di Arte in Vino”

La nona edizione della manifestazione “Di Arte in Vino“, svoltasi a Sant’Elpidio a Mare, è andata agli archivi, registrando un buon successo di pubblico e di critica. Per due giorni si sono susseguite degustazioni ed eventi che hanno permesso a tutti “gli enogastro-curiosi” (e non solo…) di avvicinarsi al mondo del Vino, riscoprendo anche le bellezze della città del fermano.

IMG_3978

Quella di Sant’Elpidio a Mare è stata una tappa importante dell’appassionante viaggio del Grand Tour delle Marche di Tipicità: un viaggio ricco di esperienze autentiche che permette di immergersi nell’anima della Regione al plurale per eccellenza.

L’occasione di scoprire o riscoprire alcuni angoli suggestivi del nostro territorio, godendone delle bontà enogastronomiche e conoscendo nuove persone. Tanti, infatti, anche i sommelier presenti alla manifestazione, che hanno dato il loro contributo per la riuscita della stessa.

IMG_3988

Numerosi i vini che meriterebbero di essere approfonditi ed anche due birre, commercializzate da Moncaro, aromatizzate col Verdicchio e col Vino Cotto. Per finire, anche un tocco di classe: un magnifico concerto che ha visto l’esibizione della soprano Patrizia Perozzi, del tenore Maurizio Tonini, del giovane baritono Simone Baldazzi, accompagnati da Giuseppe Massimo Sabatini al pianoforte e dalla voce narrante di Paolo Santarelli.

IMG_4008

Assieme agli artisti, dopo il concerto, è calato il sipario sulla manifestazione con un “Brindisi d’opera“…
In attesa del prossimo anno, non mi resta che invitarvi a visionare tutte le foto della due giorni direttamente dalla nostra pagina facebook, cliccando qui.

Quando l’Arte incontra il mondo del Vino

Di Arte in Vino

Oggi è con piacere che parlo di una manifestazione che si terrà a Sant’Elpidio a Mare, in provincia di Fermo, con l’intento di coniugare l’Arte ed il mondo del Vino: Di Arte in Vino.

Giunta alla sua nona edizione, questa manifestazione si situa all’interno di una serie di eventi, promossi dalla nobile Contrada di San Giovanni.

Ecco il programma in dettaglio:

Venerdì 5 giugno
Palazzo Montalto-Nannerini, Piazzale Marconi ore 18,00: inaugurazione della mostra di pittura “Personaggi e paesaggi delle campagne marchigiane” dell’artista siciliana dott.ssa Francesca Accardi;

Sabato 6 giugno
Palazzo Municipale, Piazza Matteotti ore 10,00: convegno “Le nuove politiche agricole dell’Unione Europea a sostegno del settore vitivinicolo. La tutela del consumatore”;
Palazzo Montalto-Nannerini, Piazzale Marconi ore 16,00: presentazione delle Cantine vitivinicole partecipanti e degustazione. A seguire, letture tratte dal “De naturali vinorum istoria” di Andrea Bacci;
Piazza Cesare Battisti, ore 16,30: inaugurazione della mostra delle opere in concorso “La vendemmia, il vino e i paesaggi delle Marche”;
Contrada Cavaliera Sant’Elpidio, via Boccette ore 17,00: inaugurazione della mostra delle opere di Carla Abbondi
Piazza Cesare Battisti ore 18,00: premiazione delle classi terze della Scuola primaria “G. Mazzoni” di Sant’Elpidio a Mare partecipanti al concorso “La vendemmia, il vino e i paesaggi delle Marche”;
Auditorium di Sant’Agostino – Corso Baccio ore 18,30: serata di Gala “Brindisi d’opera – Trilla ogni fibra in cor l’allegro etere”. Vino, felicità, amore nelle arie delle più celebri opere liriche. Al termine, brindisi e buffet (in collaborazione con l’Accademia Organistica Elpidiense).

Domenica 7 giugno
Dalle ore 16.00, presso il centro storico e nelle sedi delle contrade Magnifica S.Maria e Cavaliera S.Elpidio: degustazione di vini marchigiani e prodotti tipici;
Piazza Gramsci, dalle ore 16,00: esposizione e vendita di prodotti biologici marchigiani in collaborazione con ASSAM – degustazione dei vini “Falerio” con la presenza della cantine partecipanti all’iniziativa “Falerio una D.O.C. d’amare” in collaborazione con ConfCommercio città di Porto S.Elpidio.

A seguire, l’elenco completo delle Cantine partecipanti:

CANTINA ORTENZI – Fermo (FM)
CASALFARNETO – Serra de’ Conti (AN)
CHERUBINI – Cupramontana (AN)
CIÙ CIÙ – Offida (AP)
COL DI CORTE – Montecarotto (AN)
DIANETTI – Carassai (AP)
DOMODIMONTI – Montefiore dell’Aso (AP)
FAUSTI – Fermo (FM)
LA CANOSA – Rotella (AP)
LE CANIETTE – Ripatransone (AP)
LUCCHETTI – Morro d’Alba (AN)
MADONNABRUNA – Fermo (FM)
MONCARO – Montecarotto (AN)
PODERE G.M. GIUSTINI – Loc. Candia di Ancona (AN)
SANTA BARBARA – Barbara (AN)
SIMONETTI – Staffolo (AN)
TENUTA COLLI DI SERRAPETRONA – Serrapetrona (MC)
VELENOSI – Ascoli Piceno (AP)
VIGNAMATO – San Paolo di Jesi (AN)
SEZIONE VINO COTTO
CATALINI SERGIO – Ortezzano (FM)
GERMANI – Lapedona (FM)

Cena di gala e premiazioni “Il Viale dei Sapori” 2014

La serata del 27 giugno è stata l’occasione per assaggiare alcuni dei prodotti di qualità di cui si era parlato in occasione della conferenza stampa di presentazione dell’evento, organizzato e promosso dall’Accademia dello stoccafisso, da Re stocco – ordine dei cultori della cucina di mare e dalla Coldiretti, che raccoglie aziende di dimensioni medio piccole, che si avvalgono di sistemi di lavorazione tradizionale, per ottenere prodotti di qualità.

Grande l’affluenza di pubblico e la presenza di autorità. Diversi gli interventi interessanti…
A partire da quello dell’Azienda Tenuta Chirico, in provincia di Salerno, che può vantare l’intera filiera bovina per la produzione di latte da cui ottenere mozzarelle e formaggi, che distribuisce a “km zero” ed è anche organizzata in maniera da sfruttare il biogas prodotto nei suoi allevamenti.

2014-06-27 22.57.19

Tra le varie eccellenze della serata, particolare risalto è stato dato alla Pasta di Aldo ed al Sorbetto al limone Giampaoli.

I vincitori della serata:

– per la categoria vini, pari merito il Pecorino Riserva 2013 di Simone Spinelli: 20 mila bottiglie (annata fresca; piccola azienda nata da pochi anni) ed il Verdicchio riserva 2011 “Vigna Novali” di Moncaro (la riconferma del verdicchio come miglior bianco d’Italia).

– per la categoria olio, ha trionfato il monovarietale di Raggia “Suase” di Walter Cestini dell’azienda L’Olivaio di Castelleone di Suasa (olio da abbinare con cibi strutturati).

2014-06-27 23.33.50

Il Viale dei sapori è un po’ anche un viale dei saperi, per tutte le conoscenze e competenze che sono messe in campo per la realizzazione di questo evento.
Per quanto riguarda l’olio, questa è stata la prima edizione del concorso, mentre il vino era già stato oggetto di valutazione nella passata edizione, che aveva visto trionfare Susanna e Walter Darini, dell’azienda Colognola, con il loro Ghiffa (clicca qui per la mia recensione di questo vino).

2014-06-27 21.33.16

Durante la serata si è ribadita l’importanza di creare una sinergia tra produttori per presentarsi forti sul mercato con un marchio comune.

Walter Darini si è pronunciato sull’importanza di produrre vini di qualità per favorire il buon nome di tutti i produttori di questa regione che, grazie all’enogastronomia e ad eventi come questo, può dare un forte slancio alla propria economia.

Il mio auspicio personale è che i tanti proclami di questa serata possano davvero avere un seguito concreto nel tempo per portare Le Marche a diventare un punto importante del bacino adriatico ionico in cui si sta promuovendo la creazione di una macroregione del bacino Adriatico, in cui dare risalto a livello internazionale a quelli che sono i valori della nostra regione.

Vedremo se davvero i fatti saranno in linea con le parole…nel frattempo clicca qui per vedere tutte le foto di questa serata.